1996

Le parole di Mogol diventano quadri

...Sono contento perché Domenica non si è limitata a scegliere i miei versi più famosi, ma è scesa in profondità e ha scoperto dei testi meno conosciuti, che quasi non ricordavo più di aver scritto. E, poi, li ha studiati e li ha interpretati con intelligenza: una cosa a cui non ero più abituato.

Mogol, intervista all' Unità, 29 marzo 1996

...Sì, Domenica Regazzoni mi ha convinto. Ha forza, coraggio, perseveranza, tre qualità molto rare, che fanno di un'artista un grande artista...
...All'inizio fui scettico e curioso nello stesso tempo. e per me il punto d'arrivo deve essere sempre la semplicità, l'immediatezza. Ne parlammo a lungo, lei con umiltà ricominciò tutto da capo. Oggi sono soddisfatto. Ogni quadro provocherà nuove reazioni, nuove emozioni poi ognuno giudicherà quanto legame esiste tra le due cose.

Mogol, intervista al Corriere della Sera del 27 e del 29 marzo 1996